Ergonomia sul posto di lavoro per proteggere la salute dei lavoratori

9 Febbraio 2023 Blog
Ergonomia sul posto di lavoro

Spesso quando si parla di sicurezza sul luogo di lavoro si pensa ai rischi dovuti a sostanze nocive, agli impianti elettici non a norma, a carichi sospesi, a macchinari in movimento.

Naturalmente queste e molte altre cose presenti in un’azienda possono diventare pericoli per la salute se non gestite secondo le leggi e nell’ottica della tutela dei lavoratori, ma esistono anche altri fattori in un’azienda che sono fondamentali per tutelare le persone nel breve e nel lungo termine.

In questo breve articolo vogliamo porre l’attenzione sull’importanza dell’ergonomia sul posto di lavoro e su come questa disciplina deve essere applicata per renderlo confortevole e, soprattutto, sicuro.

Che cosa s’intende per ergonomicità?

L’ergonomia sul posto di lavoro riguarda sicuramente la progettazione e la realizzazione di attrezzature sulla base delle caratteristiche anatomiche e antropometriche delle persone, ma coinvolge anche l’organizzazione degli spazi dell’azienda e di tutto ciò che viene inserito al suo interno.

L’ergonomia è la scienza che studia come interagiscono tecnologia e persone e come gli oggetti devono soddisfare coloro che li utilizzano sia dal punto di vista funzionale sia da quello sensoriale. In pratica l’ergonomia si occupa del miglioramento di tutto ciò che viene usato per lavorare con lo scopo di aumentare le prestazioni e di rendere gli strumenti più comodi e sicuri.

È importante sapere che il termine “ergonomia” deriva da due parole greche: ergon – lavoro e nomos – regola. È evidente l’importanza di questa disciplina in tutto ciò che riguarda le attività lavorative.

posizione ergonomica

Lo stretto legame che intercorre tra ergonomia sul posto di lavoro e sicurezza dei lavoratori

Nei luoghi di lavoro sono presenti variabili immodificabili e modificabili che determinano il modo in cui il lavoratore opera e anche il grado di rischio a cui è esposto.

La struttura fisica della persona e l’età, ad esempio, sono fattori che non possono essere modificati, mentre la collocazione degli arredamenti industriali e l’altezza delle postazioni di lavoro sono elementi che possono essere adattati in base ai principi dell’ergonomia.

La salute è tutelata anche attraverso piccoli accorgimenti che portano a grandi risultati nel tempo. Un movimento inutile ripetuto milioni di volte ogni anno può causare problemi fisici, mentre operando in una postazione di lavoro ergonomica tutto è a portata di mano e studiato per ridurre sforzi e posture scorrette.

Creare aziende a misura d’uomo in cui ogni lavoratore si senta tutelato e a proprio agio porta enormi vantaggi:

  • Minori assenze
  • Riduzione di malattie e infortuni
  • Miglioramento dell’umore dei dipendenti
  • Maggiore produttività

Ergonomia sul posto di lavoro: l'importanza di avere in azienda banchi da lavoro regolabili in altezza

banchi lavoro regolabili altezza

In un’azienda metalmeccanica, ad esempio, il banco da lavoro è un elemento essenziale e per questo motivo deve essere ergonomico.

Per fare in modo che ogni dipendente possa svolgere le proprie attività giornaliere nel massimo del confort e senza rischi spesso si opta per l’acquisto di un banco da lavoro ergonomico in quanto favorisce la postura corretta e riduce lo stress sulle articolazioni e sui muscoli durante il lavoro manuale. Cosa rende effettivamente un banco ergonomico?

Altezza regolabile: il banco dovrebbe essere regolabile in altezza per adattarsi alla postura del lavoratore e al tipo di lavoro da svolgere. La regolazione può avvenire meccanicamente, come nel caso dei banchi Work Master BR o Work Up, o elettronicamente come nella postazione di lavoro Dynamic.

L’arredamento industriale è uno dei principali fattori da tenere in considerazione quando si vogliono ottimizzare i processi produttivi.