Ultime notizie sulle PMI e sulla manifattura 4.0

Fami Storage Systems legge con interesse un report che presenta uno spaccato sull’attività delle micro e piccole imprese manifatturiere italiane, indicando nella manifattura 4.0un’opportunità per il salto di qualità del comparto chiave dell’economia del “bel Paese”.

Sono i makers la forza propulsiva del manifatturiero italiano che lavora e produce dai metalli al cibodai tessuti alle pellidalle pietre alla ceramicadal legno al vetrodalla plastica alla carta; in Italia, si contano oltre 300mila imprese artigiane e un esercito di addetti che sfiora il milione di occupati.

Appurato il grande apporto di queste imprese al settore principe della nostra economia, è risultato che tra i 28 paesi aderenti all’Unione Europea, l’Italia è in cima alla classifica per l’impiego manifatturiero nelle PMI con meno di venti addetti, e che vanta 5 delle complessive 23 maggiori aree dell’UE con la quota di occupazione del settore superiore al 25%. Il primato nazionale per peso dell’occupazione va alle Marche, ottava a livello europeo con 187.300 addetti impiegati e un’incidenza del 30%; seguono nella classifica Veneto, Emilia Romagna, Lombardia e Piemonte.

Manifattura 4.0 Arredamento IndustrialeAlla luce di questa consapevolezza, e nell’ambito di un’indagine conoscitiva sull’Industria 4.0 della Commissione Attività Produttive della Camera, il segretario generale di Confartigianato, Cesare Fumagalli, auspica l’arrivo in Italia della quarta rivoluzione industriale, con l’applicazione di un modello in linea con la nostra biodiversità produttiva, prevalentemente gestita dalle PMI che, accostando tecnologie digitali alle tradizionali competenze artigianali, producono risultati importanti.

La locuzione Manifattura 4.0Industria 4.0”, o “Fabbrica 4.0”, nasce da un’iniziativa volta a trasformare il concetto di produzione e al miglioramento della competitività delle varie realtà manifatturiere attraverso il crescente inserimento di un network di macchine connesse a internet nei lavori svolti dagli esseri umani. In altri termini, la Manifattura 4.0 è “l’Internet of Things” dei consumatori che usano dispositivi connessi alla rete. L’enorme quantità d’input esterni ricevuti tramite nuovi dispositivi in rete influisce sull’analisi dei sistemi organizzativi variando autonomamente gli schemi di produzione, e quindi, aumentandola, riducendone sempre più gli errori, con un netto miglioramento dell’efficienza e, quindi, dei risultati.

A conti fatti, in una “smart factory“ (fabbrica intelligente) si monitorano i processi, si crea una copia virtuale della produzione reale e si decentrano le decisioni; la cooperazione in tempo reale tra l’uomo e i dispositivi connessi danno un gran sostegno alla catena del valore.


Right Menu Icon

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Chiudendo questo banner acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi